Un senatore di Fratelli d’Italia mette nel mirino le attività di Gianluca Massini Rosati, l’imprenditore orvietano di 37 anni che è ormai diventato una star della cosiddetta “escapologia fiscale”, ovvero l’arte di pagare meno tasse, in totale legalità.  Rosati  ha scritto un libro, avviato un’intensa attività di consulenza con migliaia di clienti ed è solito organizzare convention in giro per il Paese, oltre ad essere spesso ospite di trasmissioni televisive. Adesso contro l’escapologia di Massini che, nel frattempo, ha collocato a Londra il proprio domicilio, si scaglia un senatore. Si tratta di Andrea de Bortoli, parlamentare di Fratelli d’Italia, residente a Bolzano e di professione commercialista.

Il senatore ha chiesto, con una interrogazione al ministro dell’Economia Tria, di “chiudere il sito internet escapologia fiscale di “Rosati, l’escapologo fiscale e sedicente commercialista che sostiene di aver aiutato circa 15 mila imprenditori e professionisti a risparmiare sulle imposte in modo onesto, utilizzando abilità ‘magiche'” sostiene Andrea de Bertoldi, segretario della commissione Finanza e tesoro. In particolare, il senatore di Fratelli d’Italia rileva come Rosati sia “attualmente accusato di alcuni reati per truffa e che quindi la chiusura del sito citato risulterebbe indispensabile per evitare l’ulteriore diffusione di tali pratiche ai danni sia di investitori che dell’amministrazione fiscale nazionale”. Nel corso degli ultimi tempi, in seguito ad alcune contestazioni, Rosati aveva smesso di usare l’espressione “escapologia fiscale” per promuovere le sue attività: ora spetta al ministro pronunciarsi sulla possibilità di  chiusura del sito.