Sono in indagini di vigili del fuoco e carabinieri su una serie di incendi boschivi che negli ultimi giorni hanno interessato la zona di Poggio Selvarella, nel comune di Guardea. L’ipotesi è che i roghi siano di origine dolosa. Centinaia gli ettari di bosco e gli uliveti distrutti, secondo quanto riferisce il sindaco di Guardea e presidente della Provincia di Terni, Giampiero Lattanzi. Che chiede di «individuare al più presto il o i responsabili dei devastanti incendi». «Con l’innesco – sottolinea Lattanzi – sono state messe in pericolo anche abitazioni, stalle ed animali. L’augurio è che tutti si adoperino, cittadini, volontari e forze dell’ordine, per fermare al più presto la mano incendiaria ed assicurarla tempestivamente alla giustizia». Il sindaco rivolge poi «un accorato invito a tutti i cittadini a segnalare senza indugio qualsiasi sospetto e alle forze dell’ordine ad adoperarsi, fino in fondo, affinché situazioni del genere non abbiano mai più a ripetersi». Sul posto, oltre a vigili del fuoco e carabinieri, sono intervenuti anche protezione civile di Orvieto e Guardea, carabinieri forestali, polizia municipale e il gruppo volontari antincendio del Comune di Montecchio. La zona è ancora presidiata.