Domenica 23 giugno, squillo di trombe per salutare l’avvio della festa più bella per Orvieto. E’ la giornata del Corteo storico. Quest’anno la mobilitaizone di associazioni e cittadini è stata particolarmente intensa. Lo spostamento al sabato sera della sfilata del Corteo delle Dame ha riscosso grande successo e consensi unanimi da parte del numerosissimo pubblico che ha assistito alla sfilata. Raccolti intorno alle feste simbolo della comunità, gli orvietani stanno dimostrando sempre più affetto per tutte le manifestazioni che si svolgono nel periodo di inizio estate.

Lo dimostra l’apprezzamento crescente ed ormai consolidato per “Orvieto in fiore” dell’ottimo Armando Fratini e del suo gruppo di volontari o il grande potenziale turistico che ha messo in campo quest’anno per la terza volta l’associazione Orvieto 1264 con i “Ludi alla fortezza”. Intanto il neo sindaco Roberta Tardani ha annunciato di voler investire nuove risorse nel settore degli eventi. La stessa associazione Lea Pacini sta programmando nuove attività e mettendo in campo rinnovate energie. Adesso serve un’azione di coordinamento in grado di rilanciare dal prossimo anno Orvieto anche come luogo di grandi eventi, sia razionalizzando e migliorando quelli che già esistono, sia pensando a cose nuove.