Altamente sconsigliato entrare nei bagni di quei giardini pubblici dello Scalo. La puzza rischia di provocare conati. Difficile, del resto, immaginare una situazione diversa dopo due anni nel corso dei quali i servizi igienici non sono stati mai puliti. Difficile anche pensare a qualcosa di meno igienico.  L’abbandono regna sovrano nei piccoli e caratteristici giardini pubblici di Orvieto scalo dietro viale primo maggio, accanto alla scuola elementare. I cittadini si lamentano delle vergognose condizioni in cui sono stati abbandonati i servizi ormai da oltre due anni, dall’ultima volta cioè quando vennero puliti. Il fetore che proveniente dai due locali di avverte a distanza di alcuni metri.

L’impraticabilità dei bagni allontana dal giardino anche i residenti che li usano pochissimo . Eppure basterebbe poco ai servizi comunali a ripristinare una situazione di decoro e normalità.     La zona dei giardini era stata oggetto di un intervento di riqualificazione piuttosto costoso e anche ben riuscito effettuato alcuni anni fa quando venne realizzato anche un piccolo anfiteatro. Quella struttura era stata pensata per organizzare spettacoli ed altri incontri pubblici, ma, nel corso di tanti anni, è stata in realtà utilizzata solo per una competizione di bellezza e poco altro.