Sempre di fretta, esci tardi dal lavoro e ti piomba in casa un gruppo d’amici?

 

Nessun problema, calma e sangue freddo. Con i supermercati aperti fino a tardi oggi è possibile stupire i propri ospiti senza spendere un’esagerazione e, soprattutto, preparando cibi leggeri, sani, senza rinunciare al gusto. Frutta e verdura di stagione, tutto l’anno, assieme al giusto mix di carboidrati e proteine per realizzare un menu gourmet, anche all’ultimo minuto, senza rinunciare al benessere.

Il menù di oggi prevede:

HUMMUS AL BASILICO – Calorie 166 per 100 grammi

 

Ricetta tradizionale araba, nasce infatti in Libano, l’hummus è una salsa molto densa a base di ceci, tahina, cioè la pasta di semi di sesamo, olio, aglio, succo di limone e cumino. Ottima come antipasto, ma anche come dressing per le vostre insalate, qui vi presentiamo una versione più estiva perché è aromatizzata con delle foglie di basilico. Se avete modo di tenere i ceci in ammollo per una notte e poi cuocerli nella pentola a pressione è sicuramente meglio, altrimenti se non avete tempo potete acquistare i ceci già lessati e conservati in barattolo. Per la tahina non temete, ormai viene venduta anche in quasi tutti i supermercati, non solo le botteghe bio o i negozi etnici.

Ingredienti

400 gr di ceci

60 ml di succo di limone

60 gr di tahina

Uno spicchio d’aglio

Tre cucchiai d’olio

Un pizzico di sale

Due-tre cucchiai d’acqua se necessari

Un bel ciuffo di basilico fresco o, in alternativa, due cucchiai di pesto pronto

Un pizzico di cumino e di paprika

 

Dopo aver sgocciolato i ceci già pronti, passarli in padella con le spezie qualche minuto per far sprigionare tutti gli aromi e i profumi. Ancora tiepidi unire nel frullatore, assieme ai ceci, anche lo spicchio d’aglio, la tahina, il succo di limone, l’olio, il sale e il basilico fresco. Una volta che la crema avrà raggiunto la giusta consistenza sistemarla in una ciotolina e bagnarla con un goccio d’olio extra vergine d’oliva.

Hummus che passione!

Di queso antipastico tipico del Medio Oriente ne esistono infinite varianti. Oltre al basilico e al pesto già pronto (in commercio esiste anche la versione vegana senza formaggio), l’hummus può essere ‘colorato’ di rosa con la rapa rossa, oppure insaporito con dei pomodori secchi o delle olive. Per digerirlo meglio è sempre un ottimo consiglio quello di sfregare i ceci ben cotti dentro un canovaccio pulito per far sì che si stacchi la sottile pellicina che li ricopre. In questo modo anche la vostra salsa avrà una consistenza meno densa.