Mancanza di attenzioni da parte del Comune. Questo il problema che minaccia di lasciare senza aiuto disabili ed anziani

Rischia di chiudere i battenti il servizio di telesoccorso rivolto agli anziani e disabili gestito dall’associazione lo Sportello del cittadino. Da mesi l’associazione chiede all’ amministrazione comunale un sostegno economico per il tele soccorso che coinvolge oltre cinquanta utenti del territorio e che, negli anni, è stato utilizzato da un numero considerevole di utenti. L’impegno in termini di risorse umane e finanziarie richiesto da una centrale di tele soccorso è massimo e l’ombra di una chiusura del servizio sta lentamente prendendo forma.  “Attualmente contiamo solo sul contributo di qualche Comune e della fondazione Cro che è l’unica a non aver mai fatto mancare un suo impegno concreto, ma è del tutto evidente che ciò non basta-dicono i responsabili- all’amministrazione comunale abbiamo motivato la necessità di quel contributo economico ricevuto per anni. Ma a questa richiesta di aiuto il Comune ci ha comunicato che è stata approvata una delibera il cui impegno si sostanzia nel fornire gratuitamente all’associazione un locale da utilizzare come sede operativa. Di questo ringraziamo ma non basta”.